Tante conferme ed un gradito ritorno nella SG Cortina Hafro

Partiamo dai due veterani di “lungo corso” dell’ attacco Ampezzano. Francesco Adami (nr.76) e Andrea Moser (88). Faranno parte ancora della squadra e oltre all’indiscutibile apporto tecnico che possono offrire, saranno più di tutti quelli che hanno il compito di portare carisma, esperienza e tanti buoni consigli all’interno dello spogliatoio. Entrambi dimostrano da molti anni di essere i compagni giusti per tenere legato il gruppo, per mettere a proprio agio i giocatori stranieri.

La vera novità, è però, il ritorno a casa direttamente dalla sua esperienza Finlandese, di Riccardo Lacedelli (21).
Se “Ricky” riuscirà a dare l’apporto che ha dato nelle ultime stagioni giocate a Cortina, sarà di nuovo sicuro protagonista. In 4 stagioni di AlpsHL ha bucato la rete avversaria per ben 61 volte e fornito 50 assist, rimanendo sempre tra i primi 5 giocatori di scuola Italiana più prolifici della lega e questo la dice lunga sulle qualità di questo ragazzo, proprio nel pieno della maturità sportiva (26 anni).

La lista dei confermati scorre e troviamo due giocatori che insieme a Lacedelli hanno giocato sin da bambini e portato tante vittorie in casa Hafro Cortina.
Ronny De Zanna (8) e Luca Barnabò (24) sono ben saldi inseriti nelle caselle riservate agli attaccanti. Più tecnico De Zanna e più aggressivo Barnabo’, ma di fatto sono entrambe due giocatori che sanno giocare bene in zona d’attacco, come in zona difensiva. Da loro ci si aspetta un contributo sostanziale e siamo sicuri che risponderanno con i fatti.
Mancherà invece all’ appello, il terzo fratello Zanatta, Alessandro. Purtroppo per motivi di impegni lavorativi, la sua attività sportiva si limiterà ad alcuni allenamenti, ma per il momento dovrà rinunciare a far parte del roster.

Di appena un anno più giovane, ecco un altro prospect di sicuro talento; trattasi di Marco Sanna (5). Anche lui è ormai alla VI^ stagione di prima squadra e il suo è stato un percorso in crescendo. Fisico possente, grande velocità, gli manca solo di affinare un po’ gli skills con disco e stecca e se ci riuscirà può diventare veramente molto pericoloso per tutte le difese avversarie.

Passando ai più giovani, menzioniamo per primi quattro giocatori che sono molto giovani, ma con già un buon bagaglio di esperienza in saccoccia. Tommaso Alverà (28), Noah Zardini Lacedelli (8), Davide Falloppa (72) e Giovanni Toffoli (65) sono quattro tra i giocatori su cui si fondano le fondamenta per il futuro della squadra. Tutti hanno già dimostrato di avere impegno e qualità sufficienti per poter “esplodere” anche subito. Hanno l’occasione giusta per fare il salto di qualità, visto il ruolo e i minutaggi che l’allenatore Ivo Machaka darà loro a disposizione..
Sapranno stupirci e farci sognare??? Tutto è nelle loro mani e tutto l’ambiente è convinto che questi ragazzi sapranno emergere.

Per ultimi, ma solo per un fatto cronologico sono tre giovanissimi Junior che lo staff tecnico ritiene siano pronti ad allenarsi e giocare con coloro che sono stati esempi da seguire durante questi anni.
Filippo Pompanin, Giacomo Lacedelli e Alessandro Frescura, vestiranno la storica maglia bianco/celeste rispettivamente con il nr. 92 – 73 – 13.
Se sapranno essere umili e capaci di ascoltare i consigli dei veterani, ben presto spariranno gli errori di gioventù e diventeranno anche loro fondamentali per il progetto futuro dell’ Hafro Cortina.

Il Presidente Bernardi commenta:
…che dire??? Se ci sono ancora persone che dedicano il loro tempo libero, tanto tempo libero a questo sport e alla società, è dovuto principalmente alle gioie che i nostri ragazzi di Cortina riescono a trasmetterci con le loro prodezze sul ghiaccio.
Come non emozionarsi per un bel gol sotto la traversa, piuttosto che per vedere un difensore “immolarsi” per fermare un tiro avversario?
Personalmente, a nome della società e sono sicuro anche di interpretare il pensiero di tifosi e appassionati, auguro a tutti i nostri atleti, di tutte le età, ruolo e capacità, un Campionato ad alti livelli, ricco di buoni risultati ma soprattutto di bel gioco e divertimento. Sempre FORZA CORTINA…