Meno nove: l’Hafro Cortina allontana il Fassa.

 

2013_01_29_Fassa_Cortina
® attimirelativi.it

Val di Fassa Ferrarini – Hafro Cortina 2:5 (0:2, 2:2, 0:1)

SHC Val di Fassa Ferrarini: Frank Doyle (Gianluca Vallini), David Turon, Greg Kuznik, Damiano Casagranda, Christian Castlunger, Mario Cartelli, Thomas Dantone; Jakub Sindel, Luca Planchensteiner, Enrico Chelodi, Gabriele Vieder, Stefano Margoni, Mattia Bernard, Martin Castlunger, Michele Marchetti, Nicola Deluca, Massimo Valeruz, Matteo Dantone, Cesare Sottsas
Coach: Miro Frycer

Hafro Cortina: J.P Levasseur (Luca Burzacca); Paul Albers, Darrell Hay, Luca Zandonella, David Bowman, Michele Zanatta, Luca Zanatta; Giorgio De Bettin, Luca Felicetti, Ryan Dingle, Stanislav Gron, Erik Weissmann, Derek Edwarson, Andrea Moser, Francesco Adami, Christian Menardi
Coach: Clayton Beddoes

Reti: 0:1 Stanislav Gron (2.15), 0:2 Luca Felicetti (3.40), 0:3 Stanislav Gron (28.06), 0:4 Luca Felicetti (28.43), 1:4 David Turon (31.39), 2:4 Jakub Sindel (35.22), 2:5 Paul Albers (57.59 porta vuota)

Il Cortina espugna Canazei e vede i playoff. Formazioni al gran completo per l`attesa sfida dello “Scola”, dove il Val di Fassa si gioca le residue speranze di accesso ai playoff. Inizio all`insegna dell`equilibrio, il Fassa prova a fare subito la partita ma viene punito dal contropiede: errore a centro pista di Greg Kuznik, ripartenza ampezzana, concretizzata al 2.15 da Stanislav Gron. Il gol galvanizza gli ospiti che passano ancora: è l`ex di turno Luca Felicetti, al 3.40, a piazzare il 2:0. Inizio shock per il Val di Fassa. Ladini nervosi in pista. Il Cortina controlla la situazione e crea parecchi problemi alla porta di un Frank Doyle molto ispirato. Ampezzani ancora pericolosi con Erik Weissmann, che sbaglia di un niente il tris. Primo tempo con il Cortina avanti con merito 2:0. Nel secondo parziale il Cortina allunga prepotentemente. La premiata ditta Gron – Felicetti porta sul 4:0 gli ospiti in 37 secondi, dal 28.06 al 28.43. Sembra la fine anticipata della contesa. Il Fassa però tira fuori l`orgoglio e riapre i giochi con David Turon e la rete in inferiorità numerica di Jakub Sindel, su gentile regalo ampezzano. La partita si riaccende, ora il Val di Fassa torna a crederci. I ladini mettono sul ghiaccio cuore ed ardore nel terzo drittel. Non basta la volontà al Val di Fassa, che in chiusura tenta la carte del sesto uomo. Il Cortina ne approfitta e piazza il gol a gabbia sguarnita di Paul Albers. Per il Val di Fassa finisce di fatto la missione playoff.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*