Il Cortina formato “natalizio” fa regali all’Asiago che ringrazia.

Hafro Cortina – Migross Supermercati Asiago 1:4 (0:2, 0:0, 1:2)

Hafro Cortina: J.P Levasseur (Renè Baur); Paul Albers, Darrell Hay, Luca Zandonella, Michele Zanatta, Luca Zanatta, Renè Vallazza; Derek Edwardson, Stanislav Gron, Matt Siddall, Giorgio De Bettin, Luca Felicetti, Ryan Dingle, Christian Menardi, Andrea Moser, Francesco Adami, Andrea Baldo

Coach: Clayton Beddoes

Migross Supermercati Asiago: Alessandro Tura (Davide Mantovani); Daniel Sullivan, Enrico Miglioranzi, Michele Stevan, Lorenzo Casetti, Stefano Marchetti; Nicola Tessari, Dave Borrelli, Mirko Presti, Luca Rigoni, Matteo Tessari, Layne Ulmer, Sean Bentivoglio, Federico Benetti, Paul Zanette, Chris DiDomenico

Coach: John Parco

Reti: 0:1 Chris DiDomenico (11.04), 0:2 Mirko Presti (12.29), 0:3 Layne Ulmer (43.39), 0:4 Paul Zanette (46.30), 1:4 Matt Siddall (55.25)

Tutto confermato nelle due compagini. Beddoes può contare sui medesimi uomini utilizzati nell’ultimo turno ed anche in casa Stellata non cambia nulla, visto che manca sempre all’appello Tyler Plante. L’avvio di gara è piacevole ed equilibrato. A rompere gli indugi ci pensano gli ospiti, che, in azione di contropiede, passano a condurre con Chris DiDomenico. Borrelli e compagni ci prendono gusto, raddoppiando al 12.29 grazie a Mirko Presti. Gli Scoiattoli, ovviamente, non ci stanno, cercano di alzare ulteriormente il loro baricentro, mancando però di incisività in fase conclusiva: anche nel corso della frazione centrale i tentativi di De Bettin e compagni non portano ad alcun effetto. L’Asiago, dal canto suo, risulta decisamente più efficace degli avversari, rimpinguando il proprio bottino al 43.39 con Layne Ulmer. Piove sul bagnato in casa ampezzana, visto che poco più tardi va a referto pure Paul Zanette, che realizza addirittura in inferiorità. La risposta dei padroni di casa si concretizza troppo tardi, ovvero al 55.25, quando Matt Siddall “sporca” la prestazione di Alessandro Tura, segnando anch’egli in inferiorità.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*