Difesa “blindata” all’Hafro Cortina

….Tutto è cominciato con la conferma di Alex Gellert due mesi fa….. è Giorgio De Bettin che parla……lui è stato sin da subito il giocatore su cui abbiamo puntato per costruire la nostra difesa…… Un giocatore che ha tanti punti e soprattutto tanti gol sulla sua stecca e che allo stesso tempo garantisce un apporto difensivo solido e veloci ripartenze. Insomma, un giocatore che tutti gli allenatori vorrebbero poter schierare.

 

Consapevoli che una squadra si costruisce partendo proprio dal reparto difensivo, la commissione tecnica ha chiesto a John Parco di preoccuparsi di scegliere i transfer da affiancare a Gellert e ai giocatori “nostrani”; Zandonella, diventato ormai un veterano, Federico Lacedelli e Vallazza due giovani che hanno già una discreta esperienza, ma soprattutto ampi margini di miglioramento.

Il nuovo Coach si è subito orientato su due tipologie diverse di giocatore. La prima scelta è ricaduta su Saverio Antonio POSA, Sam per i più; figlio d’arte e ragazzo di cui si sente dire un gran bene. Il padre, di chiara origine Italiana è stato un giocatore di buon livello e ora esercita il lavoro si scout per gli Arizona Coyotes squadra NHL. …….le caratteristiche di Posa,….dice sempre De Bettin…. sono simili a quelle di Bowman, un giocatore che tutti ricordano volentieri a Cortina; capace di mettere il cuore in ogni azione, senza mollare mai e anche di giocare duro. E’ ancora molto giovane e su di lui contiamo anche per il futuro. Siamo ottimisti che possa diventare una pedina fondamentale per la squadra.

 

L’altro tranfer in arrivo per la difesa Ampezzana, sarà invece Richie CROWLEY anch’esso in possesso del passaporto Italiano e l’ anno scorso giocatore in EBEL a Bolzano.

……questo è un difensore poco vistoso, ma che sbaglia poco e fa sempre scelte giuste. E’ un giocatore arcigno, ma prende poche penalità. E’ molto bravo a “spazzare lo slot” davanti porta. Anche lui può stare in campo per minutaggi molto prolungati….garantisce Parco.

 

Il Presidente Lacedelli spiega con entusiasmo, che le scelte sono state fatte non in base alle statistiche o a notizie fumose, bensì informandosi bene sulle caratteristiche dei singoli giocatori. ….John Parco ha dimostrato da molti anni di essere un grande conoscitore dell’ Hockey Internazionale e di conoscere anche moltissimi addetti ai lavori a cui chiedere le informazioni che contano. E’ la migliore garanzia per fare delle scelte mirate in funzione di quanto il Coach vorrà che i giocatori portino alla causa della squadra….

Si da sempre molta importanza anche al carattere e all’ educazione di tutti i giocatori scelti. Posa e Crowley sono dei ragazzi adorabili, che sanno stare nel gruppo, lavorare duro e dare l’anima per il Team.

Voglio ringraziare sentitamente il Presidente Guenther Plattner e tutta la società dell’ Hockey Ora, per avere voluto abbinare il loro nome alla SG Cortina…..dice Lacedelli…..abbiamo lo stesso modo di pensare, sempre rivolti prioritariamente alla crescita dei ragazzi dei nostri vivai. Sono certo che assieme ci potremo prendere delle belle soddisfazioni e portare a casa grandi risultati…….

 

E proprio in virtù dell’ accordo di FARM TEAM, verrà aggregato alla seria A Tobias BRIGHENTI. Giovane talentuoso cresciuto nelle file della squadra di Ora e l’ anno scorso con varie apparizioni ad Egna. E’ un ragazzo alto e prestante con ottime qualità tecniche…

…Merita di avere una chances in un team di livello superiore, ….dice Robert Chizzali, coach della squadra della bassa Atesina…..sta a lui dare il massimo per mettersi in evidenza e guadagnarsi tanti minuti sul ghiaccio.

 

Ci sarà anche spazio per i ragazzi che provengono dalle giovanili, tanti dei quali hanno giocato nelle amichevoli estive e che potranno ambire ad allenarsi e giocare qualche partita con la squadra senior, in linea con la “politica” che già da alcuni anni la SG CORTINA sta portando avanti.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*