Mission

La Sportivi Ghiaccio Cortina abbraccia Dobbiaco. Oltre ad aver rinnovato l’accordo di farm-team con la compagine altoatesina, in vista del prossimo campionato di Serie A, ora il Cortina ha deciso di stringere un accordo con il Dobbiaco in vista di una crescita di qualità dei propri tesserati del settore giovanile.

«Otto anni fa venne stipulato un accordo con l’Hockey Club Pieve di Cadore: con lungimiranza i dirigenti di allora ritennero che solo unendo le forze e superando gli steccati, anacronistici al giorno d’oggi, entrambe le società avrebbero potuto crescere e far crescere i rispettivi tesserati», spiegano dalla Sportivi Ghiaccio. «Il tempo ha dato ragione a chi, allora come negli anni successivi, si adoperò per far funzionare questo accordo. Basti ricordare gli ottimi risultati ottenuti che hanno ripagato con vari trofei gli sforzi di anni, vogliamo anche (e soprattutto) ricordare la crescita umana e sportiva di tanti ragazzi che, nel corso del tempo, hanno potuto confrontarsi creando e consolidando rapporti di amicizia che vanno al di là del campo ghiacciato».

Tuttavia, la recente copertura dello stadio del ghiaccio di Tai di Cadore ha fatto sì che l’Hockey Club Pieve, per la prossima stagione, abbia deciso di congelare l’accordo che lo legava alla Sportivi Ghiaccio Cortina.

«Da parte nostra, riteniamo che questa scelta non porterà alcun giovamento né a noi, né all’Hockey Club Pieve» commentano ancora i dirigenti della Sportivi Ghiaccio; «tuttavia questa decisione può e, anzi, deve essere letta come un’occasione di maturazione e di presa di coscienza da parte di una società che sta respirando un rinnovato entusiasmo, proprio grazie alla copertura dello stadio, con la concreta speranza di poter tornare a collaborare al più presto».

«Tuttavia», continua la Sportivi Ghiaccio, «noi abbiamo deciso di stipulare un nuovo accordo di collaborazione con l’Hockey Club Dobbiaco, già nostro partner nel recente passato; durante la scorsa stagione ha accolto alcuni nostri atleti nelle fila della sua squadra di serie C e, sempre nella scorsa stagione, è stato farm-team della nostra squadra di serie A, aspetto che riteniamo di poter replicare quest’anno. Presto verranno definiti i particolari per la gestione delle categorie che parteciperanno ai vari campionati. Intanto, all’Olimpico ci si allena già dall’inizio di luglio con la regia di Marco Scapinello e di Elmar Parth. I gruppi di allenamento sono ben assortiti e numerosi come testimonia la foto del primo allenamento congiunto tra le due società (categorie U 10 e U 12). L’obiettivo reciproco è quello di permettere una crescita serena e completa ai giovani che potranno confrontarsi con una realtà sicuramente prestigiosa e che tanto ha dato all’hockey nazionale. La vicinanza tra la Sportivi Ghiaccio Cortina e l’Hockey Club Dobbiaco è sottolineata non solo dall’unione di intenti che ha animato le dirigenze nello stipulare l’accordo di collaborazione, ma anche dal legame “sportivo”, che unisce Cortina e Dobbiaco, in virtù delle tante manifestazioni organizzate e gestite insieme».

La Sportivi Ghiaccio Cortina non vuole per nulla rinunciare alla ricerca di collaborazioni e sinergie con le realtà hockeistiche confinanti (Auronzo – Dobbiaco – Pieve), consci che l’unione fa la forza e in modo da tenere alto l’interesse dei giovani per uno sport sano e formativo.