Si conclude una fantastica stagione.

PlayOff - Semifinale - Gara 3 280317 - Hafro Cortina 2 - Rittner Buam 4

Sportivi Ghiaccio Cortina Hafro  – Rittner Buam  2:4 (serie 1:3)
L Hafro Cortina Hockey con onore perde la sfida di semifinale contro i Campioni di Italia dei Rittner Buam .e a testa alta saluta la stagione 2016/2017.
Rimane il rammarico di non aver mai potuto schierare la formazione al completo in questa serie ,ma allo stesso tempo va ancor di più apprezzato lo spirito di abnegazione e sacrificio di tutti i giocatori che hanno indossato e onorato fino all’ultimo secondo la maglia biancoceleste in questo indimenticabile campionato .
“Dopo due sconfitte consecutive il Cortina cerca sul ghiaccio di casa la possibilità di rimettere in parità una serie che il Renon sembra dominare dopo aver perso Gara 1. La squadra di casa deve rinunciare a Francesco Adami che sconta la seconda giornata di squalifica , a Ronny De Zanna e all’ultimo anche a Edoardo Caletti . Il Renon ritrova Fabian Ebner. La squadra di casa parte sicuramente bene, gioca meglio rispetto ai Buam e va vicino alla rete con Zachary Torquato e Federico Lacedelli che però non hanno la precisione necessaria per centrare il bersaglio grosso. La squadra di coach Drew Omicioli continua a giocare con concentrazione concedendo pochissimo ad un Renon superficiale e poco preciso nell’impostazione della propria azione offensiva. Nel finale della prima frazione arriva la rete degli ospiti, pronti ad approfittare di uno sbandamento difensivo degli avversari dopo un presunto fallo non fischiato su Alex Talamini, e tocca a Markus Spinell piazzare l’1-0 alle spalle di Marco De Filippo a poco più di due minuti dalla prima sirena. Dopo alcune proteste della panca cortinese si torna a giocare ma le due squadre vanno poi a riposo con il Renon in vantaggio 1-0. Secondo periodo che inizia come il primo, con il Renon che però sembra guadagnare metri di ghiaccio con il passare dei minuti, mentre il Cortina continua a lottare per costruire un pareggio che sarebbe meritato per quanto fatto fino ad ora. Sempre pericoloso Torquato insieme a Jordan Ciccarello, ma i due attaccanti trovano un Patrik Killeen ben piazzato davanti al suo slot. Ci provano poi Brace e Fontanive, ma ancora una volta alla prima occasione buona (al 9′) il Renon colpisce, questa volta con Victor Ahlström che piazza il disco dove De Filippo non può intervenire. Il Cortina non si arrende e continua a giocare, e nel giro di pochi secondi al 12′ trova un meritato pareggio: prima è Brace con un tiro dalla blu in superiorità, poi tocca a Riccardo Lacedelli correggere in rete su un grande assist di Nicola Fontanive, e la gara è di nuovo aperta. Le due squadre superano due fasi di inferiorità, Tudin sfiora la segnatura ma De Filippo salva da campione mentre i compagni giocano comunque con la solita grinta, andando al secondo riposo sul 2-2. Terzo periodo che mantiene il copione dei due tempi precedenti, con i cortinesi sempre decisi ad attaccare ma il Renon esce nuovamente alla distanza approfittando anche della stanchezza che comincia a farsi sentire nelle file della squadra di Omicioli. I minuti passano e DeBiasio sfiora il vantaggio della squadra di casa, ma arriva poi la rete di Thomas Spinell decisivo che approfitta di un rimbalzo concesso da De Filippo su un tiro dalla distanza. Con nuovo vantaggio il Renon gioca con maggior tranquillità e amministra al meglio la situazione, chiudendo la partita con la rete di Alex Frei che regala la finale ai “Buam” ed elimina ogni speranza per un Cortina che ha comunque lottato e giocato a testa alta fino all’ultimo secondo di questa Gara 4. Il Renon è la prima finalista di sempre della Sky Alps Hockey League”
credit: alpshockeyleague